Torna il voto di condotta

31 luglio 2008

Sembra che, tra le riforme pronte per la scuola, una delle prime ad arrivare sarà quella di reintrodurre il voto di condotta che potrà incidere sulla eventuale bocciatura. Gli episodi di bullismo, gli atti vandalici, le offese che che sempre più spesso gli studenti fanno a compagni e insegnanti, cominciano ad allarmare l’opinione pubblica. Ma riuscirà un voto a cambiare qualcosa? Temo che chi arriva a certi livelli abbia ormai perso il rispetto anche per se stesso e non sarà la minaccia del voto a farli cambiare. Voi cosa ne pensate?