Pubblicato in: news

Il decreto legge 137/08 è stato convertito in legge

Questa mattina il Senato ha approvato il testo del decreto legge n.137 che già la Camera dei Deputati aveva approvato. E’ quindi diventato legge ordinaria con 162 voti a favore, 134 contrari e 3 astenuti. La nuova legge avrà effetto già da questo anno scolastico, per quanto riguarda il voto di condotta e la valutazione in decimi nelle scuole del primo ciclo. Per quanto riguarda, invece, il docente unico nella scuola elementare bisognerà apettare il prossimo anno. 

Questo è il testo della legge di conversione del decreto. Dateci un’occhiata e cercate di ragionare con la vostra testa per favore, soprattutto se domani avete in programma di scioperare. Voi cosa pensate di questi provvedimenti? Cosa vi piace e cosa non vi piace? 

Comunque i cambiamenti per la scuola non finiscono qui perché il piano programmatico del Governo per i prossimi tre anni parla chiaro. Il decreto Gelmini è solo l’inizio. I tagli programmati non sono uno scherzo.

3 pensieri riguardo “Il decreto legge 137/08 è stato convertito in legge

  1. Non ho veramente parole, sono provvedimenti che si commentano da soli, ma credo che sia giusto si sappia che la responsabilità di questo piano omicida appartiene in gran parte al Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti: tutto nasce dai tagli che ha apportato al comparto scuola in agosto: 456 milioni di euro per l’anno 2009, un miliardo e 650 milioni di euro per l’anno 2010, 2 miliardi e 538 milioni di euro per l’anno 2011 e 3 miliardi e 188 milioni di euro OGNI ANNO a partire dal 2012!!!
    Fa sorridere perchè il Ministro La Russa ha appena comunicato che spenderà ben 6 milioni di euro per celebrare la vittoria nella prima guerra mondiale con una festa al circo massimo e perchè il governo ha appena concesso un finanziamento di 140 milioni di euro al Comune di Catania per risanare il bilancio, in profondo rosso per colpa dell’ex sindaco Umberto Scapagnini, medico personale di Silvio Berlusconi e parlamentare del Popolo delle Libertà.
    Aggiungiamo la voglia, sempre presente nel centro-destra al potere, di avere un popolo-bue, che obbedisca senza tacere, rimanendo ignorante a vita, ed ecco pronta la riforma Gelmini.
    E’ triste tutto ciò, ma è ancora più triste leggere quello che ci aspetterà: il Piano programmatico prevede la riduzione dell’orario scolastico, l’accorpamento degli istituti più piccoli e riduzione del personale docente e non docente.
    In più è già stata approvata la norma che permetterà la trasformazione delle università in fondazioni PRIVATE (alla faccia del diritto allo studio!) ed è già pronto un DDL che farà lo stesso con le scuole superiori.
    La Gelmini non è il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, ma è l’Assassino dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca !!!

    Penso che i prof. di diritto della nostra scuola dovrebbero dedicare qualche lezione a tutti questi provvedimenti, leggendoli e commentandoli in classe.

  2. Dimenticavo, da parte nostra organizzeremo un’Assemblea d’Istituto in una delle prime settimane di novembre con l’intento di confrontarci su questa “riforma”.
    Per chi avesse strane idee, ricordo che non è con le occupazioni che si risolvono le cose, perchè si passerebbe dalla parte del torto: chi vuole protestare e manifestare il proprio dissenso (sono sicuro che siamo in molti) lo potrà fare nella manifestazione degli studenti faentini il 17/11, lasciando la libertà a chi non vuole protestare di poter seguire le lezioni.
    Grazie

  3. Sono contenta Stefano che tu esprima le tue opinioni in maniera abbastanza argomentata. Spero però di sentire anche qualche altra voce in modo che si apra un dibattito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...