Pubblicato in: news, scuola

Facciamo il punto della situazione

Cercherò di fare il punto della situazione e di spiegare cosa sta succedendo a scuola per chiarire i dubbi che ancora qualcuno potesse avere.

Sabato 8 novembre si era svolta, regolarmente convocata dai rappresentanti, l’Assemblea d’Istituto per decidere su l’eventuale occupazione della scuola contro i provvedimenti del Governo. Dal verbale dell’assemblea risulta che a fronte dei 941 studenti solo 347 erano a favore  dell’occupazione dell’Istituto.

Per informare dei risultati delle votazioni, lunedì mattina si è svolta l’assemblea dei rappresentanti di classe. Alle ore 10.25 però, al suono della campana per la ricreazione, numerosi studenti sono andati in Aula Magna, senza nessuna autorizzazione, per fare nuove firme di adesione all’occupazione. Alle ore 11,15  l’Istituto è stato “occupato”.

A quel punto molti studenti si sono lamentati e hanno cercato di opporsi. Si è quindi deciso di continuare le attività didattiche nelle classi con tutti coloro che vogliono esercitare il loro diritto allo studio.

Da ieri quindi tutti docenti vanno in classe regolarmente e, dopo  l’appello, svolgono la propria lezione. Si ricorda a tutti che le ore di assenza andranno regolarmente giustificate dai genitori.

A chi giova tutto questo?

😕