Pubblicato in: news, scuola

Una voce fuori del coro

Pubblico con grande piacere questo commento. Con coraggio M. esprime la sua posizione a favore dell’occupazione.

“Salve prof! sono mxxx gxxx di 2xxxx! Io sono stata una di quella ke ha partecipato all’occupazione, e anche se ho realizzato che lei sia molto arrabbiata o meglio delusa da chi ha aderito sono ancora più che convinta di aver fatto la scelta di occupare! So come lei si possa sentire, ovvero l’immagino, però ciò che vorrei dire è che il fatto che ci siano stati tornei di calcio, play, tv, non vuol dire che questa occupazione sia stata organizzata solo x far questo..durante la mattinata sono venute moltissime persone a parlarci, giornalisti, partiti, sindacati, davvero tantissime persone e le assicuro che è stato molto interessante! Direi il 98% delle persone che occupavano hanno messo la loro firma x non fare niente e divertirsi a scuola, ma secondo me una volta a scuola, certo si sono fatti le loro belle partite a calcio nell’aula magna, ma hanno anche imparato qualcosa di nuovo, o almeno hanno sicuramente imparato xkè occupavano! Io non voglio difenderli perchè chi ha pensato così è stato davvero un deficente, però voglio solo spiegarle che non siamo stati tutto il giorno a far niente, ma anzi molti giorni gli incontri duravano + di 2 ore… io sono davvero contraria a questa “riforma” infatti domani andrò alla manifestazione, ma penso che questa occupazione abbia acceso ancora di + il mio spirito perchè ho scoperto un sacco di cose che mi hanno fatto arrabbiare ancora di più! e poi non capisco perchè chi era tanto contro l’occupazione non è venuto a studiare, ma è rimasto a dormire…scusi se le ho scritto un poema, e scusi se magari queste idee non sono concordi con le sue, ma le assicuro che secondo me questa occupazione è stata davvero importante! Ci vediamo a scuola! Ciao prof!!”

Lungi da me l’idea di esser “molto arrabbiata”. Credo però si possano trovare altri modi per far valere i propri diritti e desidero ribadire che sarei stata la prima a valorizzare ogni discussione e ad impegnarmi durante i pomeriggi per andare a fondo a tutte le possibili richieste di chi voleva approfondire. Apprezzo però il coraggio di questo intervento, proprio perché “queste idee non sono concordi con le mie” 🙂

6 pensieri riguardo “Una voce fuori del coro

  1. eccomi ora sono nello spazio giusto!hihi..so che ci sono tantissimi modi per farci sentire, ma ultimamente sento molto spesso l’idea che alla fine vince chi urla + forte e non chi fa la cosa giusta..vivendo nel mondo di oggi penso che un’occupazione sebbene + sbagliata di manifestare in piccoli gruppi per esempio tutti i pomeriggi faccia più rumore, ed è per questo che sono così favorevole!oggi c’è stata la manifestazione e devo dire che sono rimasta molto delusa perchè mi è sembrato che fossimo davvero in pochi a sostenere questi ideali..un saluto!Marty

  2. Probabilmente la scarsa partecipazione all’assemblea conferma che le persone veramente interessate alla protesta erano molto meno degli occupanti. Una manifestazione non è divertente tanto quanto la musica e i giochi in aula magna 😦 Mi dispiace ma io ho assistito a comportamenti veramente indegni del luogo in cui eravate e non riesco a giustificarli… Senza contare le condizioni dell’Aula Magna questa mattina 😦

  3. Già.. anch’io sono rimasta delusa dell’occupazione che si è svolta.. Sicuramente avrebbe avuto senso e avrebbe dimostrato il proprio valore, se gli occupanti (o perlomeno la maggior parte degli occupanti) avessero preso sul serio la situazione, insomma, se si fossero impegnati.
    Ma già che hanno cominciato male, hanno proseguito in maniera altrettanto leggera…
    E’ vero che forse c’è stata una seconda assemblea, ma non tutti ne erano al corrente, solo quelli che erano a favore dell’occupazione sono andati a firmare per la seconda volta. Ma alcuni che erano contro, non ne sapevano niente.. Alcuni dicevano che le firme non avevano alcun valore, ma come abbiamo visto, dopo poche ore la scuola era ufficialmente “occupata”… E in questo caso come si fa a considerare la prima assemblea falsa, e la seconda no?…In base a che cosa? Mah.. sinceramente non riesco a capire…
    Per quanto possa essere paradossale, lunedì mattina ci sono state delle persone (e c’ero anch’io) che sono andate a protestare contro l’occupazione=)) Peccato però che questa corta “manifestazione” non ha dato frutti. Ma l’importante è ci siamo trovati uniti, per esprimere il nostro stupore e la nostra insoddisfazione che era molto forte in quei momenti.
    Sicuramente c’è stata della gente che aveva dei motivi seri per fare questa “occupazione”, ma c’erano molte persone che in poche parole avevano voglia di divertirsi, facendo perdere, però, molte opportunità che ci erano state offerte (intendo 4 giorni a febbraio, gli sportelli ecc…) e lo dicevano anche apertamente, come se fosse normale e coretto. Ma il fatto che mi ha dato proprio fastidio è che certe persone hanno cambiato idea tre-quattro volte prima di decidere. Prima erano a favore, dopo, non si sa perché, assolutamente contro, “combattevano” perfino per non fare l’occupazione, e infine quando l’occupazione era ufficiale, erano perfettamente d’accordo con queste idee. E proprio qui mi chiedo se sia giusto… sicuramente non sta giudicare a noi quelli che si sono comportati in questo modo. Secondo me,però, si può essere a favore o anche contro, ma bisogna essere coerenti con se stessi fino alla fine.

  4. Mmh… bello che ci sia un’opinione contraria..=)
    Ad ogni modo il fatto che il 98% degli occupanti abbia fatto NULLA e abbia pensato di fare NULLA a me sembra un po’ deprimente, inutile e che abbia danneggiato classi intere….

    Va bene che si sono tenute lezioni e incontri vari, ma questo non si sarebbe potuto fare pacificamente, di POMERIGGIO o in altri momenti che non fossero che 5 ore della mattina? no?
    A questo punto l’occupazione mi sembra un’azione al massimo simbolica, perché anche gli occupanti sapevano che non avrebbero concluso niente con tutto questo.

    Alla ‘provocazione’ che hai lanciato dicendo che i non-occupanti si erano comunque stati a casa posso rispondere dicendo che io ci sono andata, con un’altra decina di miei compagni di classe..
    e al nostro ritorno magicamente alcuni sono stati denominati con epitieti poco carini solo perchè non avevano OCCUPATO.

    Ora non dico che sia colpa tua, o di quei pochi occupanti che hanno fatto l’occupazione usando la testa, ma lo stato del degenero della scuola quei giorni era un po’ assurdo…
    E un altro fatto che non mi è piaciuto (ribadisco che non imputo la colpa a TE o ai tuoi colleghi) è stato che alcune persone abbiano subito una specie di ‘lavaggio del cervello’ di massa ad opera di persone più grandi che volevano occupare per ridurre la scuola a come è stata ridotta…

    davvero si poteva fare di meglio…e ora l’immagine della nostra scuola non è nemmeno messa al meglio.. =/

  5. Che qualcuno sia stato “aggredito” per essere venuto a scuola è veramente brutto. E’ successo a molti ragazzi e ragazze e forse la scuola ha un po’ sottovalutato questi episodi che invece sono gravissimi. Perché tutti devono essere rispettati nelle loro scelte e nell’esercizio delle loro libertà. Anche Chiaris aveva lamentato un episodio simile. Ma secondo voi questo sta continuando?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...