ve lo dico io perchè

5 aprile 2009

Il post sui ladri di biciclette ha suscitato un discreto interesse. Sono contenta di vedere che molti di voi condannano certi comportamenti senza esitazioni. I sostenitori della possibilità di rubare con leggerezza una bici invece non si sono fatti vivi. Solo silvim94 ha sostenuto la teoria, pur non essendo tra quelli che dichiaravano espressamente di averlo fatto .

Spero però che siano passati anche loro di qui. Spero abbiano letto le opinioni dei loro compagni. Spero riflettano su quello che stanno facendo.

E se avessero ancora dei dubbi, vorrei spiegare bene perchè rubare una bici è sbagliato:

1.     perchè il ladro di biciclette commette un reato: il furto.
Il Codice Penale lo punisce con la pena della reclusione fino a tre
anni e con una multa. 
Poiché di solito il reato avviene con violenza sulle cose (la rottura
delle serrature) oppure presso un’abitazione privata ovvero ancora
esposte alla pubblica fede (parcheggiate sulla via), chi ruba una bicicletta
commette normalmente un furto aggravato che viene punito con la
reclusione da 1 a 6 anni e con la multa da €103,2
a €1032,91;


1.    perchè il diritto di proprietà è un diritto prezioso per ognuno di noi: tutti vogliamo che siano rispettati i nostri diritti e quindi abbiamo il dovere di rispettare i diritti degli altri;

2.   perchè rubare una bici è un’azione meschina fatta contro molte persone oneste e impotenti;

3.   perchè prima o poi tutti si potrebbero sentire in diritto di rubare, sostenendo che è necessario per questa o quella ragione.

4.   perchè ci sono persone che fanno molti sacrifici per comprarsi una bici, anche di modesto valore, ed un furto li mette in serie difficoltà;

5.   perchè, per non essere derubati, molti rinunciano ad usare la bicicletta per muoversi in città, mentre la bici potrebbe risolvere molti problemi di traffico e di inquinamento.

6. Non dimenticate infine che anche chi, consapevole, acquista,
usa, rivende una bicicletta rubata è responsabile di ricettazione,
reato punito con la reclusione da 2 a 8 anni e con la multa da
€ 516,46  a € 10329,14.