17 pensieri riguardo “come può succedere?

  1. Ma come può essere colpa della scuola??è impossibile..sta tutto nello studente! è solo colpa sua..cioè come puoi anche solo pensare di andare a scuola con un coltellino?? è roba da incoscenti!!prima cosa non ti serve a niente! e secondo cosa gli passa per la testa ad accoltellare un compagno di classe?
    io penso che sia una cosa da stupidi!anzi stupidi è dire poco!!!!

    sono senza parole…

  2. Salve, prof. Ho letto l’articolo sopra indicato. Sono rimasta scioccata. Come si puo distrugere la propria vita a causa di alcune ragazze (come dice l’articolo)? Non sono sicura se sia a causa della televisione, dei genitori o degli amici. Penso soltanto che si debba ragionare prima di agire e di conseguenza distrugersi il futuro. Non penso che gli amici del ragazzo colpevole continueranno a comportarsi allo stesso modo di prima. Il mondo inizierà a vederlo con occhi diversi, anche se lui si fosse pentito è difficile far cambiare opinione alla gente.
    Anche io guardo i film violenti ma non ho intenzione di uscire fuori di casa con un coltello e andare ad acoltelare un mio coetaneo. A me i film violenti fanno imparare quanto sia ingiusto togliere la vita altrui, in questi film vanno vedere la violenza di tutti i giorni e quanto fa male alla gente. Quando guardo un film di violenza non penso che sia giusto, anzi, penso che nel mondo non debba esistere nessuna forma di bullismo o razzismo. Siamo esseri umani che viviamo sullo stesso pianete, dobbiamo convivere, non dobbiamo ucciderci a vicenda. Odio molto il razzismo e anche il bullismo ed è per questo che odio la gente che è daccordo con questa cosa.

  3. Non è proprio colpa della televisione, se dovrebbero togliere ogni cosa violenta sarebbe una televisione con solo cartoni animati, pochissimi film e peggio ancora più reality! Non bisogna sempre dare la colpa agli altri o ad altre cose ognuno deve avere le proprie responsabilità e aver un minimo di cervello per pensare alle conseguenze… Siamo tutti delle persone in grado di pensare.

    Comunque poteva succedere di peggio, per fortuna il ragazzo non è morto.

  4. Appena l’ho letto mi è venuta la pelle d’oca. Mamma mia……ma come si fa??????
    io sinceramente non penso che sia colpa di qualcuno, ma come è già stato detto penso sia solo colpa del ragazzo che era a scuola con un coltello (roba da matti), c’è e poi per cosa? una figura non tanto bella davanti a delle ragazze! io di figura davanti a ragazzi a causa delle mie amiche ne ho fatte a pacchi e ci rido sopra, mica cerco di ucciderle!!!
    forse la tv dà l’esempio, ma noi IN TEORIA dovremmo saper riconoscere il giusto o lo sbagliato!!!!!

    1. Ma secondo voi il problema è la mancanza di valori, oppure imporsi con la forza e ad ogni costo oggi è diventato un valore? I ragazzi che si comportano in questo modo si trovano solo in realtà degradate e ai margini, oppure potrebbe capitare anche a ragazzi “al di sopra di ogni sospetto”?

  5. Secondo me qui il problema principale è solo quello che, i ragazzi di oggi pur di fare i gradassi farebbero di tutti, pur di diventare “famosi” e di farsi grandi!!!
    perchè adesso secondo me, lui per i suoi amici un po’ fuori di testa è diventato un idolo!!!!
    io spero solo, che sia una storia iniziata e finita ieri!! altrimenti bisogna ricorrere a seri provvedimenti, perchè significa che la scuola è solo un posto che ci si va, proprio solo perchè non si sa cosa fare!!!!

  6. Salve…
    Sarebbe già impensabile andare a scuola con un cutter o un coltellino multiuso, io mi chiedo come si può immaginare di prendere un coltello da cucina con lama da 17 cm. Secondo me questa cosa il ragazzo l’aveva già programmata e poi se per una figuraccia davanti a delle ragazze fa così, non riesco a immaginare cosa farebbe se gli rubassero la morosa. Per fortuna che hanno già preso provvedimenti. Sperando che il quasi assassino capisca la gravità del gesto compiuto e che questo episodio sia l’ultimo di tanti.

    1. Mi chiedo come sia possibile che qualcuno possa vedere in questo ragazzo un idolo! Sono stupita anche solo del fatto che tu ci abbia pensato.

  7. Prof..sinceramente credo che a questo ragazzo non succeda niente visto la velocità che abbiamo in Italia per emettere delle sentenze!!XD
    E’ovviamente un fatto da condannare. Invece,secondo me,per accusare il ragazzo,dobbiamo aspettare un pò di tempo,o perlomeno, avere informazioni più precise sulla sua famiglia e magari anche sul suo stato psicologico.
    Magari è un ragazzo con problemi mentali o con una famiglia che non l’aiuta certo nella sua formazione.
    Non credo che sia un fatto poi tanto insolito perchè,in Italia è gia successo altre volte mi sembra;poi in Finlandia un pò di tempo fa uno studente è entrato a scuola con una pistola e ha iniziato a sparare a raffica.. e questo penso ci debba fare riflettere sulla situazione dei giovani al giorno d’oggi,e su cosa c’è dietro a tutto questo; il primo posto è occupato sicuramente dalla TV ma anche dai videogiochi. Sui giovani ci vuole più controllo,come ho detto anche nel post”è giusto rubare una bici?”.
    Penso che devono diminuire le ore passate davanti ai videogiochi e credo che serva una maggiore partecipazione anche da parte dello Stato.

    1. Era proprio “sulla situazione dei giovani al giorno d’oggi” che intendevo portare la discussione. Televisione, videogiochi, famiglia, amici, scuola, solitudine, pazzia di un momento o che altro?

  8. si in effetti riflettendoci, è un idiozia pensare ad un idolo!!!!!!
    comunque io sono d’accordo con la fus, in fin dei conti uno si evolve per come vanno le cose; anche solo uno che si piazza davanti a uno schermo dove vede solo sparare, come può venir fuori un ragazzo?
    anche perchè secondo me, noi giovani adesso come adesso siamo in una fase dove dobbiamo crescere, perciò la televisione, la scuola, la famiglia e tutti quei posti dove passiamo molto del nostro tempo, ci dovrebbero far crescere, senza tanti fronzoli per la testa, ci dovrebbero mettere davanti alla realtà dei fatti, se uno guarda la televisione vede o tutto rosa e fiori o tutto un ammazzarsi di persone, e così che nascono i due estremi di ragazzo, il precisino e lo sbruffone.
    certo la libertà ci vuole, perchè poi alla fine uno fa come vuole, anche se ogni tanto ascoltare il consiglio di chi è più grande e riflettere prima, di dire o di fare non sarebbe sbagliato.
    poi tutti abbiamo un cervello e siamo in grado di distinguere il bene dal male, cosa che questo ragazzo non ha fatto per niente!!!!!

    1. Interessante questa faccenda dei due estremi: “il precisino” e “lo sbruffone”. Potremmo approfondire 🙂

  9. salve proff..
    ma secondo me comunque è il ragazzo che ha dei problemi..come hanno detto alcune ragazze secondo me aveva già programmato tutto..perchè è impensabile che un ragazzo di 17 anni giri sempre tutti i giorni con un coltello da cucina! Ma io mi chiedo..
    Cosa gli passa x la testa a lui adesso?si rende conto di quello che ha fatto?
    io spero veramente che provvedano severamente a questo comportamento!!!!!!

  10. Purtoppo prof queste cose capitano ormai tutti i giorni.. sinceramente anche io penso che siano cose scoinvolgenti e mi chiedo a che punto possiamo arrivare noi esseri umani.. si sente tutti i giorni gente che si accoltella, genitori che uccidono o abbandonano figli, ragazzi che stuprano le proprie fidanzate… Orami è diventata un cosa “normale”.

  11. io intendevo, che per esempio soprattutto nelle scuole medie, nascono le cosidette “gang” che a parer mio sono una vera buffonata, perchè se uno non ne fa parte ecco che viene deriso, calpestato, preso in giro e altre cose a dir poco sconvolgenti, come per esempio abbiamo visto nel film “Aisberg”, un film che fa riflettere e in questo contesto penso sia molto bello parlerne.
    Ora i giovani secondo me in questo periodo diciamo che sono molto dipendenti da cosa accade, come per esempio uno ammazza un altro o anche solo rubare un orologio o qualsiasi altra cosa, suscita nel ragazzo un senso si curiosità anche se molte volte negativa, come appunto questo ragazzo.
    e quindi cominciando a dipendere da questo senso di curiosità diciamo che alla fine si va a fnire sui due estremi o il ragazzo che non osa neanche calpestare una formica perchè è ingiusto al ragazzo che va a scuola con un coltello per accoltellare un suo amico.
    e dal ragazzo con il coltello si potrebbe aprire un parentesi gigante sul bullismo!!! un Problema purtroppo molto diffuso, sia in Italia ma anche nel resto del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...