Pubblicato in: news

Crisi economica

Chiariamo una volta per tutte le vostre paure. Digitate su Google “crisi economica” e scoprirete che non c’è una sola pagina che associ la parola “crisi” alla parola “extracomunitari”.

La crisi non è colpa degli extracomunitari, non sarà risolta se loro se ne vanno, non è aggravata dalla loro presenza.

8 pensieri riguardo “Crisi economica

  1. okok..ma prof io non intendevo dire questo. Volevo dire solo che forse sarebbe meglio se lo Stato usasse prima le sue risorse economiche per risolvere i problemi all’interno dell’Italia e poi può aiutare gli extracomunitari bisognosi. Noi li aiutiamo però loro si dovrebbero un pò arrangiare. Perchè non mi risulta che quando noi siamo emigrati in America, qualcuno ci ha aiutato.

  2. Io credo che pochissime persone associno la parola “extracomunitari” con “crisi economica”, ma molti li associano con “fastidio”

  3. Ma nemmeno io vedo stranieri “ricchi” per i contributi dello Stato,dico solo che quando noi siamo andati in America, non mi risulta che qualcuno ci abbia dato degli aiuti economici..

  4. ho letto attentamente le varie cose mi sono venute fuori anche se alcune devo dire molto lunghe.
    e un po’ mi sono ricreduta su quello che sostenevo cioè che la crisi è colpa degli extracomunitari, però non sono convinta del tutto, forse il peggio deve ancora arrivare???? mah……

    1. Mi sembra una buona idea quella di rileggersi. Intanto, a distanza di tempo, si riflette su quello che si è detto in maniera istintiva, poi si verifica la chiarezza del proprio messaggio e ci si accorge magari di essere stati confusi. E si migliora 😉

  5. Secondo me non è per colpa loro ma come dire è un incentivo..ovvero siamo in tempo crisi: il lavoro scarseggia, i risparmi pure, molta gente in cassa integrazione ma in ogni caso si continua a portare gente. Mi chiedo questa gente se neanche l’italiano trova lavoro cosa fanno? Cioè un modo per campare dovrà esistere..e quindi sempre più gente è senza lavoro sempre più gente che ha bisogno di soldi.
    E’ un circolo chiuso, aggravato un pochetto. Se mi spiega come campano queste persone..la ringrazio^^

    1. Raccolgono i pomodori, fanno le badanti, lavorano in fonderia, ma aprono anche negozi o piccole attività. Probabilmente, con la crisi, gli italiani torneranno a fare lavori che non volevano più fare e molti stranieri saranno i primi a perdere il lavoro. Non tutti però. Perchè quando sono bravi e capaci, i datori di lavoro non necessariamente preferiscono la cittadinanza italiana. Perché i datori di lavoro preferiscono comunque lavoratori seri, responsabili e che abbiano voglia di lavorare.
      Cosa faranno quelli che perderanno il lavoro? Bella domanda. Ognuno di loro è una persona, ha una storia, una famiglia, delle capacità e delle esperienze personali e professionali. Ognuno di loro deciderà in modo diverso. Sarebbe come se tu mi chiedessi: cosa faranno l’anno prossimo tutti i diplomati della nostra scuola se non trovano lavoro? L’unica risposta possibile: sarà dura 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...