E’ il momento del dolore

Sei militari morti e quattro feriti nella missione in Afganistan. Quindici i civili afgani uccisi e circa sessanta i feriti.

Una tragedia.

Ogni paese si stringe  intorno ai suoi morti 😦

2 Responses to E’ il momento del dolore

  1. Matteo Sintoni ha detto:

    Salve prof,
    oggi ci sono stati i funerali dei 6 morti a Kabul e contemporaneamente il minuto di silenzio nelle scuole italiane. Quando c’è stata il suono della tromba per il silenzio, mi sono quasi commosso. Commosso al pensiero di quei soldati che hanno lasciato le loro famiglie per andare là, a combattere una guerra solo per portare la pace, ignari della sorte che li attendeva. Per combattere una guerra che forse non finirà mai. Ma mi consola una cosa: questi soldati sono morti per una causa giusta e ,per me e come per tutti, sono morti da veri eroi quali sono.

    Ciao

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    In questi giorni si parla molto di ciò che sta oltre il semplice mandar lì i nostri amici fratelli parenti.
    Mi trovo combattuta tra l’essere per una o per l’altra fazione. Il lato umano e il lato economico, eroi o non eroi.
    Suggerisco un’attenta lettura con successiva riflessione sulla lettera di Saviano e sulla risposta di Peacereporte, che trova pubblicati e linkati qui:
    http://briciolecaotiche.wordpress.com/2009/09/21/roberto-saviano-sui-soldati-italiani-morti-in-afghanistan-e-la-risposta-di-peacereporter/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: