lezione n.2: come si studia diritto

22 ottobre 2009

Applichiamo le norme.

Dopo aver studiato le norme e cercato di capirne la funzione dovremmo essere in grado di utilizzarle per risolvere qualche problema reale. Capisco che questa sia una richiesta difficile, capisco che siete abituati a leggere e ripetere in modo meccanico e mnemonico frasi che spesso non avete neppure compreso, ma questo tipo di apprendimento non serve a nulla. Il diritto risolve questioni pratiche e solo collegandole a queste è possibile coglierne l’importanza e la complessità.


lezione n.1: come si studia diritto

22 ottobre 2009

Vorrei darvi una serie di lezioni sul metodo di studio necessario per avere successo in questa materia. Possono essere suggerimenti importanti non solo per gli anni del biennio, ma anche dopo. Ma forse potranno esservi utili anche per  altre materie.

Scopriamo il perché.

Le norme giuridiche sono opera degli uomini, i quali se le costruiscono per raggiungere gli obiettivi desiderati. Dobbiamo quindi studiare le norme giuridiche cercando di capire perché sono state introdotte, cercando di capire quali esigenze soddisfano. Dobbiamo chiederci non solo cosa è vietato e cosa è imposto, ma anche perché la legge ci vieta o ci impone qualcosa. Dobbiamo chiederci cosa succerebbe se quella regola non ci fosse o se fosse diversa.

Se invece studiamo il diritto come se fosse “l’elenco del telefono” non capiremo mai le ragioni delle regole che dobbiamo rispettare, non ne coglieremo il collegamento né con la nostra vita quotidiana né con le notizie di attualità riportate in qualsiasi giornale.

E sarà tutto terribilmente inutile e noioso.


classi prime: nuovo formato

22 ottobre 2009

Diversi studenti di prima lamentano il fatto di non riuscire ad aprire i file che ho pubblicato.

Provate a scaricare questi:

norme-sociali-e-norme-giuridiche

Fatemi sapere se va meglio. Se qualcuno di seconda ha lo stesso problema basta dirlo.

Buon lavoro.