classi SECONDE: i diritti inviolabili

24 dicembre 2013

Art 2 Costituzione,  Art. 30 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Nessuno può essere privato dei diritti umani


classi seconde: ecco i diritti umani

8 dicembre 2010

Siccome la chiarezza non è mai troppa ho preparato questa immagine per chiarire gli ultimi dubbi 😉 Vi ricordo però che la categoria dei diritti umani non comprende un elenco chiuso di diritti, ma è  una formula aperta anche a nuovi diritti, che possono nascere dai cambiamenti sociali o dalle scoperte scientifiche o tecnologiche.

Un’ultima osservazione: se questi sono diritti che dovrebbero essere riconosciuti a tutti gli esseri umani in quanto tali, dipende poi dalla legislazione interna di ciascuno Stato la possibilità per le persone di ottenerne veramente il pieno rispetto.


art.1, art.2, art.3 cost

4 dicembre 2010

Inizio la pubblicazione delle slide sui principi fondamentali della Costituzione.
Potete scaricarle da qui artt.1-2-3 cost


art.2 cost. principio pluralistico

29 novembre 2010

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, (…) sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità (…)



art 2 cost: nessuno può toglierti i tuoi diritti

2 novembre 2009

L’art 2 cost. recita: “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo…”.

Quali sono questi diritti? Il diritto alla vita, all’uguaglianza, di non essere torturati o ridotti in schiavitù, il diritto di poter ricorrere alla giustizia e di poter subire un giusto processo, di non essere detenuti ingiustamente, il diritto di essere considerati innocenti fino a prova contraria, il diritto alla privacy, il diritto alla libertà di movimento e al diritto d’asilo, il diritto ad una cittadinanza, il diritto al matrimonio e ad una famiglia, il diritto alla proprietà, alla libertà di espressione, il diritto alla libertà di riunione e associazione, il diritto alla salute , all’istruzione e al lavoro, il diritto alla partecipazione democratica, il diritto ad un lavoro che non sia sfruttamento, che preveda il riposo e la sicurezza.

Sono i diritti umani riconosciuti dal 1948 sia nella nostra Costituzione che dall’ONU nella Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo.

Ma il grido delle violazioni continua ad essere assordante: ogni minuto nel mondo  avvengono massicce violazioni delle libertà e dei diritti dell’uomo. E badate bene che non esistono società immuni da questi crimini. Le violazioni purtroppo avvengono nei paesi democratici ed avanzati come in quelli autoritari e poveri. Milioni di morti per fame o sete, guerre, violenze su donne e bambini, bambini soldato, processi ingiusti e sommari, esecuzioni arbitrarie, persecuzioni razziali, religiose.

Studiare i diritti umani non deve portarci solo una maggiore conoscenza, ma deve spingerci alla solidarietà, all’impegno, all’azione.

Provate a fare una ricerca su internet e segnalatemi i link che trovate più interessanti.