si è responsabili di un silenzio?

27 aprile 2011

Situazione tipica: in una prima classe di una scuola secondaria superiore, durante una lezione volano alcuni pezzetti di pastelli a cera in direzione dell’insegnante. Alla domanda dell’insegnante: “Chi è stato?”, nessuno risponde. La classe (nel suo insieme) viene invitata a fare il nome del responsabile ma tutti tacciono. Il consiglio di classe decide di sospendere tutti gli studenti per un giorno.

Qual è l’accusa? “Mancata dissociazione del singolo studente dalla condotta, gravissima e massimamente riprovevole, posta in essere in classe nei confronti di un docente”. 

Ricordatevi quindi che spesso non vi si chiede di fare la spia, ma di assumervi le vostre responsabilità, decidendo se condividete o meno certi comportamenti. Chi tace con intenzione qualcosa che sa e che dovrebbe dire, ne è responsabile tanto quanto chi ha agito!

Che effetto vi fa questa decisione? La trovate ingiusta? Eccessiva? La condividete?


Siamo troppo buoni?

14 dicembre 2008

Leggo su D: “quando sono gli alunni ad imporre la disciplina questa diventa più severa che mai?”.

Che ne pensate? E’ vero? Quando, secondo voi, gli insegnanti sono troppo “morbidi”? Voi quali provvedimenti prendereste ? Quali situazioni sono tollerate ingiustamente? Oppure non siete d’accordo e trovate la nostra scuola troppo rigida e severa?