classe Quarta Rim: la pubblicità ingannevole

2 febbraio 2017

Dopo lo studio delle regole sulla concorrenza sleale a tutela degli imprenditori, vediamo la normativa a tutela dei consumatori contro ogni tipo di pubblicità ingannevole? Ne avrete mai vista una?

pubblicita-ingannevole


classi QUARTE TUR: l’imprenditore

4 ottobre 2014

Pubblico le slide per il primo modulo di diritto. Vi ricordo che si tratta di materiale che integra il libro di testo, gli appunti e le spiegazione e che non si può assolutamente ritenere esaustivo per una preparazione completa.

Lo so che lo sapete già ma “ripetuta iuvant” 😉

MODULO 1: Imprenditore


classi prime: le famiglie nel sistema economico

4 marzo 2011

Ecco il materiale per la prossima verifica di economia.

Da qui potete scaricare il materiale: FAMIGLIE


classi prime: “occhi aperti”

16 maggio 2010

Come sottolineo sempre durante le nostre lezioni, vorrei che gli argomenti che studiamo diventino importanti per il vostro vissuto quotidiano. Adesso stiamo affrontando il problema dei nostri consumi e delle pratiche commerciali scorrette che spesso le aziende utilizzano per indurci a fare scelte che altrimenti non avremmo realizzato. Per approfondire l’argomento vorrei che guardaste questa lezione dell’Unione Nazionale Consumatori.

Collegatevi qui , guardate “pratiche commerciali scorrette” e fate il test finale. Poi fatemi sapere 😉


pubblicità ingannevole

8 maggio 2010

Se credete di non aver mai visto delle pubblicità dichiarate ingannevoli dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato guardate questo schema dove sono indicati alcuni dei messaggi pubblicitari sanzionati recentemente, selezionati tra quelli relativi ai prodotti e ai servizi più conosciuti o di uso comune.

Qui.


nuove pubblicità ingannevoli

7 luglio 2009

Abbiamo parlato spesso di pubblicità ingannevole durante l’anno e abbiamo parlato di questi episodi di attualità che anche per noi erano casi di pubblicità occulta. Tutti quei gioielli indossati dagli ospiti e inquadrati con insistenza non lasciavano dubbi. Il richiamo esplicito a nomi di società nel corso del programma sono forme di pubblicità non immediatamente riconoscibili come tali. Adesso l’Autorità Garante ha emesso una sentenza di condanna confermando i nostri sospetti 😉


la mania delle suonerie

7 aprile 2009

Questa mattina Fabiola, in IA erica, mi ha segnalato la notizia della condanna, da parte dell’Autorità Garante della concorrenza e del mercato, delle società telefoniche Telecom e Vodafone, Wind , Buongiorno, Dada , Zed , 3 Italia e Zeng, per pubblicità ingannevoli in relazione alle suonerie, loghi e contenuti multimediali che si possono scaricare sui cellulari.  Le pubblicità erano reticenti  perché i messaggi non chiarivano adeguatamente che, richiedendo il servizio, non si scaricava la singola suoneria ma si sottoscriveva un abbonamento settimanale. Ugualmente poco chiara, secondo l’Antitrust, era l’indicazione dei costi e difficile la disattivazione del servizio. 

Le multe in totale raggiungono i 2,2 milioni di euro ma  sono ancora irrisorie rispetto ai guadagni. Evidentemente c’è ancora qualcuno che ci cade. Per caso conoscete qualcuno?